L’ultima Milano. Cronache ai margini di una città

Con Alice Ranzini

Prima che la crisi del Covid-19 proiettasse la città in una nuova dimensione piena di incognite sul futuro, Milano correva: incremento demografico, irresistibile attrazione di capitali stranieri, boom immobiliare, riqualificazione diffusa di pezzi di città, crescita del numero di studenti nelle università, esposizione mediatica senza precedenti. Una città-bolla, che “non restituisce più niente di quello che attrae” ha detto un ministro. Una locomotiva sì, ma di un Paese che stava perdendo i vagoni. Sullo sfondo dell’inarrestabile corsa, gli effetti sulla salute dell’inquinamento atmosferico, la pervasività del precariato lavorativo, l’esplosione dei costi abitativi, la crescita di una popolazione di invisibili e non rappresentati, il sobbollire delle periferie.

Povertà educative, diritto alla casa negato, nuove marginalità: sono i tre temi di un’inchiesta costruita attraverso le testimonianze di coloro che si confrontano quotidianamente e in prima persona con i rimossi della città. Il ventre di Milano ribolle di contraddizioni, ma ha in sé anche i semi per un ripensamento collettivo a partire dalle voci e dalle esperienze di chi reclama e disegna una città più equa e accogliente.

L’installazione “Corvetto specchio d’acqua / La città porto” ospiterà la presentazione pubblica del libro, riflette il pensiero degli autori di allargare il tema dell’accoglienza verso chi arriva a Milano da fuori città, all’incontro con le diversità, suggerito dal concetto stesso di porto. L’installazione riabita così lo spazio pubblico di piazzale Ferrara quale luogo d’incontro e di scambio, riattivando il simbolo delle acque sotterranee e risorgive della città di Milano che, rese invisibili dalla modernità, riemergono in alcuni luoghi considerati quasi magici, portando con loro la luce. Questo “fiume sotterraneo” trasporta con il suo flusso i ricordi del territorio passato: i navigli e la roggia Vettabbia, la fonte ottagonale al di sotto del Duomo, il pozzo sacro… che così giungono fino a noi e possono essere celebrati in un rinnovato layout di spazio pubblico. A cura di Terzo Paesaggio, con la partecipazione dell’artista e performer Marta Lucchini, nell’ambito di FoodWave. Un ringraziamento a Pietro Lembi per le suggestioni sulle acque matrici della città.

Prenota il tuo posto!


Aggiungi al tuo Calendario:

2021-09-19 11:00 2021-09-19 11:00 Europe/Rome BOOKCITY: L’ultima Milano. Cronache ai margini di una città

Povertà educative, diritto alla casa negato, nuove marginalità: sono i tre temi di un’inchiesta costruita attraverso le testimonianze di coloro che si confrontano quotidianamente e in prima persona con i rimossi della città. Ripartire dai margini, e dalle questioni che essi sollevano, per ragionare con una prospettiva rinnovata su un’agenda urbana inclusiva e redistributiva.

Made in Corvetto, Piazzale Ferrara 2 - Milano BOOKCITY MILANO segreteria@bookcitymilano.it false DD/MM/YYYY

ALTRI EVENTI DELLA LETTURA INTORNO

TUTTI GLI EVENTI

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie